Onoranze Funebri Cannata. Funerali, Cremazione, Necrologi ad Augusta (SR) 96011.
Scegliere i Fiori per il Funerale

Scegliere i Fiori per il Funerale

Non è facile scegliere i fiori per il funerale di una persona cara, parente o amico che sia, è sempre un fatto molto triste che segna la vita di ogni uno di noi.
Anche se di questi eventi non si vorrebbe mai parlare bisogna dire che anche in questi casi esistono regole da seguire.
Una volta ricevuta la brutta notizia del decesso, sarà opportuno spedire un telegramma di condoglianze alla famiglia dello scomparso.
Ricordiamo che se si dovesse scegliere di regalare dei fiori, questi non dovranno mai essere consegnati di persona ai parenti del defunto, ma consegnati direttamente a casa, prima del funerale, tramite corriere o comunque tramite i servizi di consegna dei vari fiorai. Le composizioni più classiche sono le corone o i cuscini ma bisogna tener conto che oggi ne esistono davvero di tutti i tipi.

Le Composizioni:

Corone di Fiori

Le composizioni di fiori più adatte per un funerale sono le corone magari con delle rose rosse oppure i cuscini con crisantemi e garofani bianchi. Nel caso in cui il defunto fosse molto giovane, suggeriamo una composizione di gladioli e gigli bianchi; per una perdita femminile  un mazzo di gigli rosa con delle rose rosa, mentre per una perdita maschile un cuscino di fiori gialli; rose e calle di colore bianco sono molto indicate come segno di conforto donato in modo discreto e non invadente. Nel caso non si potesse essere presenti al funerale, un mazzo di fiori misti sulla gradazione viola, sarà un omaggio molto apprezzato.

I Crisantemi:

Crisantemi

Non è facile risalire alle origini della tradizione del crisantemo per la Commemorazione dei Defunti. L’usanza, infatti, si è sviluppata per secoli e nel tempo è diventata talmente diffusa tanto da perderne le tracce. Tuttavia, permangono alcune significative interpretazioni, nonché delle suggestive leggende ancora oggi tramandate a livello orale.

La motivazione più plausibile alla scelta del crisantemo deriva, come facile intuire, dall’elevata disponibilità di questo fiore nel mese di novembre. Raggiungendo in Italia il massimo della fioritura tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre. L’usanza, in particolare, sembra essere nata dai ceti meno abbienti: data ai tempi l’abbondante crescita spontanea in prati e sottoboschi, anche i più poveri hanno potuto raccogliere degli splendidi fiori da donare ai propri cari.
Interessante è anche una leggenda, raccontata sotto forma di fiaba e molto popolare in molte zone d’Italia.

Tradizione vuole che, nel mese di novembre, una bambina fosse al fianco della madre gravemente malata. All’aggravarsi delle condizioni di salute della donna, in una fredda sera un angelo della morte bussò alla porta della loro umile abitazione. L’angelo, commosso dalla disperazione della figlia, decise di offrire una concessione: avrebbe donato alla madre tanti anni quanto i petali del fiore che la bambina sarebbe riuscita a consegnare l’indomani. Partita per i campi alla ricerca dell’esemplare più florido, la piccola però si imbatté in fiori esili e ricoperti di brina, dati i freddi autunnali. Senza perdersi d’animo, scelse quindi una sparuta margherita e, con incredibile pazienza, divise ogni singolo petalo in tanti più piccoli, nella speranza l’esistenza della madre potesse essere lunga e longeva. Consegnato il fiore all’angelo, quest’ultimo rimase impresso da tanto impegno e amore, tanto da regalare all’amata madre ancora molti decenni di vita. L’anno successivo, i campi limitrofi non videro più la nascita delle margherite, bensì di coloratissimi crisantemi, dalle decine di delicati petali ciascuno.

I Garofani:

Garofani

I garofani, sebbene non al pari dei crisantemi, nel nostro paese sono spesso collegati ai defunti ed alla loro celebrazione. Sono infatti il secondo fiore più acquistato. Il garofano si presenta a noi in diverse varietà e colorazioni che ci consentono di spaziare molto nell’espressione dei nostri sentimenti. Si possono utilizzare colori chiari per le persone più giovani o scegliere delle tonalità più forti per rappresentare lo stretto legame che si ha con il defunto. I garofani sono una scelta alla portata di tutti, anche a livello economico.

In ogni caso qualsiasi fiore è adatto per omaggiare chi non c’è più, l’importante è tener presente quali sono i fiori che più si adattano alle temperature di questo o quel periodo. Al momento della scelta del fiore, se vuoi che resista più a lungo, valutane con attenzione la resistenza e non lasciarti attrarre solo dall’aspetto estetico.

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *